logotype
  • slide1
  • slide2
  • slide3
  • slide4
Rifugio Savoia 2.534 m.s.l.m. - Colle del Nivolet, Valsavarenche

Il Rifugio

Facciata del RifugioSituato nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, alla testata dell'Alta
Valsavarenche a 2534 m, nella splendida conca pianeggiante del Nivolet, in riva all'omonimo laghetto, il Rifugio Savoia è aperto dal 15 giugno ai primi di settembre.

Con le sue 13 camere da 2/3/4 posti letto, una sala da pranzo con
cucina casalinga e un piccolo bar, il Rifugio Savoia è per gli amanti della
montagna un punto di partenza per un infinità di itinerari alpinistici a tutti
i livelli.
Circondato da una flora bellissima e da un imapreggiabile fauna gelosamente protetta, da graziosi laghetti, da alte vette, eterni ghiacciai, ripidi canaloni, seracchi e crepacci.

Il Rifugio Savoia  può sicuramente offrirvi una vacanza indimenticabile.

Svago

La zona è il regno degli scalatori, con le sfide emozionanti del monte Taou Blanc e della punta Basei. Numerose anche le possibilità per escursioni di diversa difficoltà: con una camminata piuttosto semplice di un paio d'ore, ad esempio, si possono visitare i laghi Leità e Rosset.
Le molte marmotte che abitano il colle del Nivolet e la flora unica di questi luoghi costituiscono un ulteriore motivo per una visita naturalistica con sosta al rifugio.

Rifugio Savoia - Ubicazione

Rifugio retroL'accesso in auto al colle del Nivolet è possibile solamente percorrendo la SS 460 per Ceresole Reale, in provincia di Torino.
Da qui bisogna proseguire per una ventina di chilometri superando un dislivello di circa 1.000 metri.
La strada rimane chiusa dal 15 ottobre al 15 maggio, mentre le domeniche di luglio e agosto gli ultimi sei chilometri sono a traffico regolamentato e per giungere al rifugio è disponibile un servizio navetta.
Prenotando il pranzo è possibile ricevere un fax dal ristorante che permette di accedere al rifugio direttamente con il proprio veicolo. La strada è percorribile anche dai pullman.